BLOG

I sette principi della filosofia

“Leave No Trace”

q

“Lasciare un luogo migliore di come l’abbiamo trovato”

a

L’Organizzazione Leave No Trace è un’ente nato più di venticinque anni fa con l’obiettivo di proteggere l’ambiente, ispirando le persone a viverlo in modo responsabile.

Per chi di voi non conoscesse l’organizzazione, ho preparato un breve riassunto di regole che potremmo definire di buon senso e che sarebbe sempre opportuno seguire durante i nostri viaggi.

  • PIANIFICATE E PREPARATEVI PRIMA DEL VIAGGIO

Pianificate con largo anticipo il vostro itinerario e scoprite più informazioni possibili a proposito dei luoghi visitati. Informatevi sulle normative e sulle principali disposizioni in vigore in quel paese o in quella regione.

Informatevi anche a proposito di regolamentazioni specifiche sulla tutela ambientale e anche in assenza di queste, regolatevi per ridurre al minimo il vostro impatto, evitando ad esempio i periodi dell’anno più affollati.

  • RISPETTATE GLI ALTRI VIAGGIATORI

Rispettare gli altri dovrebbe essere una regola assoluta, valida in qualsiasi luogo e tempo della nostra vita. Durante i nostri viaggi, bisognerebbe porre ancora più attenzione a questa regola poiché entriamo spesso in contatto con delle comunità che non consociamo e che hanno abitudini, costumi e credenze molto diverse dalle nostre.

Evitate inoltre voci e forti rumori: lasciamo che siano solo i suoni della natura a fare da colonna sonora del nostro peregrinare.

  • VIAGGIATE E CAMPEGGIATE SU SUPERFICI STABILI

Laddove possibile, utilizziamo sempre sentieri, mulattiere e strade, senza uscire inutilmente dal percorso già segnato.

Quando dobbiamo fermarci a dormire, prediligiamo sempre i campeggi trovati a quelli non fatti, spesso la modifica di un luogo non è necessaria e qualora doveste campeggiare fuori dai confini, assicuratevi che la superficie da voi scelta sia priva di vegetazione.

In luoghi incontaminati, fate il possibile per ridurre l’impatto del nostro passaggio, evitando la creazione di sentieri e aree antropizzate;

  • LASCIATE COME AVETE TROVATE, OPPURE MEGLIO

Questo è puro “buon senso”, non altro. Ricordate di lasciare un sito migliore di quando siete arrivati.

Tutti noi potremmo pensare che l’impatto di una persona non sia eccessivo, ma se provate a pensare alle centinaia di persone che potrebbero seguire il vostro esempio dopo la vostra condivisione, vi renderete conto di quanto sia importante la nostra attenzione e tutela.

  • RIDUCETE L’IMPATTO DEL FALÒ E SMALTITE I RIFIUTI

I falò possono avere conseguenze molto durature sull’ambiente: laddove è consentito utilizziamo un fornelletto per cucinare e una lampada frontale per accendere la luce. Quando si crea un fuoco da campo, ricordiamoci di mantenerlo dentro un determinato spazio e manteniamolo sempre basso. Non abbattiamo mai gli alberi per la legna, ma utilizziamo solo rami che troviamo per terra.

Prima di lasciare il sito, ricordiamoci di spegnere sempre il fuoco e di disperdere la cenere.

Tutti i rifiuti, senza distinzione alcuna, proseguono il viaggio con noi.

  • RISPETTATE GLI ANIMALI E LE PIANTE

Tutti noi amiamo e ci emozioniamo a vedere un animale selvatico nel loro habitat naturale: è necessario osservarli da lontano, senza inseguirli, avvicinarli o dar loro da mangiare.

Dar da mangiare ad un animale selvatico danneggia la sua salute, altera i comportamenti naturali e li espone a predatori e altri pericoli.

Infine, facciamo molta attenzione anche alle rotte migratori, soprattutto di uccelli, evitando qualsiasi intervento ed interazione con loro: in quel periodo stanno compiendo uno sforzo incredibile e i loro organismi sono molto delicati, aiutiamoli a raggiunger il loro obiettivo, semplicemente ammirando questo loro intrepido viaggio.

  • NON LASCIATE TRACCE

Ricordate, il mondo si ricorderà di voi, non c’è alcun bisogno che marchiate il territorio dove siete passato. Comportatevi da responsabili “padri di famiglia” e lasciate l’ambiente naturale intatto.

Proteggetelo.